La ragione numero 1 che spinge i bambini a fumare: un genitore che fuma

Home/Notizie/La ragione numero 1 che spinge i bambini a fumare: un genitore che fuma

La ragione numero 1 che spinge i bambini a fumare: un genitore che fuma

Se sei un genitore con il vizio di fumare stai influenzando i tuoi bambini più di quanto pensi.

Per nessuno è facile smettere di fumare ma, se sei genitore, potrebbe essere la cosa migliore tu possa fare per i tuoi figli. Non solo il fumo passivo (e di terza mano) influisce sulla loro salute, ma è più probabile che i bambini esposti alle sigarette diventino fumatori.

L’indizio premonitore di maggiore influenza per capire se un adolescente inizierà a fumare è se uno dei suoi genitori fuma. Afferma Bill Blatt, direttore nazionale dei programmi contro il tabacco nell’associazione americana per prevenire i tumori.

In effetti secondo uno studio: 15 anni è l’etá media della prima sigaretta in italia tra i giovanissimi, ma in quasi 4 casi su 10 si inizia prima.

 

Crescere in una famiglia di Fumatori

Succede che i figli di fumatori si preoccupino della salute dei loro genitori “ogni singolo giorno” perché riconoscono che la loro salute si indebolisce.

Inoltre, spesso accade prendano l’abitudine di fumare in tenera età rubando le sigarette dai genitori, perché nella loro mente quello di fumare è un comportamento accettabile.

Solo quando si vede un proprio figlio fumare o peggio ammalarsi si capiscono i danni che si sono fatti.

 

Cosa devono sapere i genitori sugli effetti del fumo sui loro bambini

I genitori che fumano mandano questo messaggio ai figli: “le sigarette vanno bene seminando così confusione sui rischi.

È molto importante dire ai tuoi figli che stai lottando per smettere di fumare ma che ancora non ci riesci. Questo può aiutare tuo figlio a capire che non pensi sia accettabile fumare e che fa male alla salute.

Mentre dici che vuoi smettere di fumare, dovresti iniziarlo a farlo fuori casa. I bambini che vivono in famiglie con fumatori hanno un rischio maggiore di sviluppare la sindrome di morte improvvisa.

Man mano che i bambini crescono, hanno anche maggiori probabilità di sperimentare infezioni respiratorie e attacchi di asma frequenti e gravi. Si riscontra inoltre che i bambini hanno meno crescita polmonare, più bronchite e polmonite e più respiro sibilante e tosse.

Capisco queste siano immagini forti da affrontare ma è giusto conoscerle.

Anche il fumo di terza mano, i residui chimici delle sigarette che si trovano sulle mani e nella saliva dei non fumatori, possono anche rappresentare un potenziale pericolo per bambini e adulti, secondo un rapporto pubblicato a marzo 2017 sulla rivista Tabacco Control.

 

I bambini di fumatori presentano i loro stessi livelli di nicotina: lo studio shock

I bambini che vivono in casa con fumatori presentano i loro stessi livelli di nicotina e sarebbero maggiormente a rischio di asma. Un risultato shock, scoperto dagli scienziati neozelandesi dell’Università di Otago Christchurch.

Lo studio ha valutato l’impatto del fumo passivo sui bambini piccoli scoprendo che quelli i cui genitori fumavano, presentavano livelli di nicotina così alti da essere considerati veri e propri fumatori.

Se molti genitori capissero che cosa sta succedendo ai loro figli a causa del fumo non lo farebbero più, o almeno lo spero.

 

Il fumo di Terza Mano

Pochi ne conoscono il significato, ma tutti ne sono esposti. Con fumo di terza mano si intendono tutti i residui, in gas e particelle, che rimangono sui capelli, sui vestiti e sulle superfici degli ambienti esposti al fumo.

Questi residui non solo sono colpevoli del cattivo odore che caratterizza la aree adibite ai fumatori o una macchina in cui è stata appena spenta una sigaretta, ma fanno anche male alla salute.

Molti genitori pensano che fumare lontano dal proprio bambino non li esponga all’inalazione delle sostanze cancerogene derivanti dalla combustione di tabacco. In realtà, come dimostrato da uno studio recente pubblicato su Plos One, il fumo di terza è dannoso tanto quanto il fumo diretto.

 

Eliminare la nicotina nel tuo corpo – Un metodo certificato dall’università degli studi dell’Aquila

La riflessologia auricolare è un metodo per smettere di fumare che consiste nello stimolare 25 punti del padiglione auricolare destro e 22 punti del padiglione auricolare sinistro tramite un elettrostimolatore.

Questo processo sui ricettori va toglie la causa della dipendenza fisica dal fumo: la nicotina.

Il micromassaggio effettuato dalle onde disgrega la patina dei veleni del tabacco accumulata attorno alle fibre nervose liberandolo istantaneamente dalla schiavitù del fumo, in soli 30 minuti, indolore e senza effetti collaterali.

Successivamente le tossine disgregate entrano nel circolo sanguigno per poi essere eliminate con le urine, la traspirazione ecc. permettendo una completa disintossicazione dell’organismo.

Per questo è diverso da ogni altro metodo: va ad interrompere quel ciclo vizioso nicotina-buon umore, che crea assuefazione e dipendenza.

Inoltre dà modo all’organismo di aumentare la produzione di endorfine necessarie per la compensazione della richiesta di nicotina.

La durata del trattamento e il tempo di stimolazione di ogni singolo punto, vengono elaborate dal microchip e dal software dell’apparecchiatura in base al numero di sigarette effettivamente fumate dall’individuo, alla sua età, ai risultati di un test spirometrico e agli anni di attività da fumatore.

In questo modo, attraverso questa sofisticata apparecchiatura, si riesce ad ottenere un trattamento personalizzato e quindi il massimo dell’efficacia.

 

Risultati Complessivi
Alla fine del trattamento A tre mesi A sei mesi
Positivi Nulli Positivi Nulli Positivi Nulli
93,3% 6,7% 92,6% 7,4% 91,9% 8,1%

 

 

Clicca sulla scatola per accedere al pacchetto online:

ACQUISTA SUBITO IL TRATTAMENTO PER SMETTERE DI FUMARE IN 20 MINUTI NEL TRATTAMENTO E’ COMPRESO:

  • 1 seduta Antismoking di 20 minuti per smettere di fumare
  • 4 sedute Antismoking GRATUITE in caso di ricaduta o per prevenzione (entro 6 mesi dal primo trattamento)
  • 1 integratore fitoterapico per promuovere il rilassamento e favorire il trattamento Antismoking

 

Smetti di fumare in 20 minuti!

Di |2020-03-24T10:16:45+01:0024 Marzo 2020|Notizie|0 Commenti

Scrivi un commento

Torna in cima