Una giornata nei panni di un fumatore accanito

Home/Notizie/Una giornata nei panni di un fumatore accanito

Una giornata nei panni di un fumatore accanito

Questa giornata da fumatore ti sembra familiare? Potresti pensare di non voler smettere. Oppure potresti aver già provato a smettere un sacco di volte, ma poi di essere ricaduto nella stessa trappola. Prova però a considerare quanto il fumo incida nella tua vita.

 

Una giornata nei panni di un fumatore accanito

Mattina

La tua preoccupazione mattutina è di ottenere la tua dosa di nicotina prima che inizi la tua giornata lavorativa.

  • Ti svegli tossendo. Sai che questo andrà avanti fino a quando non fumerai la tua prima sigaretta del giorno.
  • Provi a resistere, provi a spostare la tua prima sigaretta dopo colazione. A differenza di ieri ce la fai, poi ti godi la tua prima sigaretta della giornata come un bambino si gode i regali la mattina di Natale. Ora sai che puoi superare la giornata.
  • Prima di andare al lavoro cerchi di trovare il tempo per un’altra sigaretta. Sei già angosciato dall’idea di dover passare la mattinata senza fumare.

 

Giornata lavorativa

Se lavori fuori casa hai meno possibilità di fumare. Devi uscire dal tuo ufficio o trovare la zona dov’è permesso fumare. Per questo motivo potresti passare ore senza fumare.

  • Dopo la prima ora, inizi a sentirti al limite.
  • Durante la seconda ora sarebbe meglio che nessuno provasse a parlare con te.
  • Entro la fine della terza ora sei estremamente irritabile. Nella tua testa è limpida l’immagine della tua prossima pausa sigaretta.
  • Oggi duri fino all’ora di pranzo. Ma dopo aver mangiato non ne basta una per placare la tua voglia, forse neanche due. Una per placare la voglia, una per rilassarti e l’ultima perché sai che il pomeriggio sarà di nuovo dura.
  • Trovi modo di fare una pausa sigaretta a metà pomeriggio fuori al freddo. Questo però peggiora solo il tuo nervosismo.
  • A fine turno, sulla strada di casa, riesci finalmente a fumare in pace.

 

Sera

Fuori dal lavoro sei più libero di fumare ma questo può influire sulla tua vita sociale.

  • Stai finendo le sigarette e, per sicurezza, ti fermi a prendere un nuovo pacchetto. Devi fare la fila per poi scoprire che il prezzo è salito di nuovo. Non puoi davvero credere quanto costi un pacchetto di sigarette. Pensando a quanto si ingiusto ti regali un’altra sigaretta.
  • Sta sera vai al ristorante e, non sapendo se puoi fumare là, fumi lungo la strada. Una volta arrivato, la persona che si siede affianco a te arriccia il naso per il forte odore di fumo che emani. Sei un po’ sorpreso, te non senti niente.
  • Se il tuo coniuge o un tuo amici fuma,potresti non aver problemi a trovare una compagnia e un pretesto per la tua prossima sigaretta, ma sarai costretto a dover di nuovo prenderti freddo all’aperto.
  • Se sei nel panorama degli appuntamenti, uscire può diventare ancora più complicato. Tempo fa era cortese e romantico offrire una sigaretta, ora i tempi stanno cambiando e qualcuno paragona i fumatori con qualche specie di “malattia”. Ti ritrovi a dover uscire solo con altri fumatori, questo restringe il tuo campo e ti fa trovare persone la cui unica cosa che condividi è il fumare. Torni a casa annoiato, ti rilassi con una sigaretta e la TV. Potresti essere solo, ma nessuno ti dice cosa devi o non devi fare.
  • Ti ritrovi a chiederti se valga davvero la pensa il costo e il fastidio che metti in gioco per fumare. Vedi molto meno spesso quegli amici che hanno smesso di fumare. Ti sembra quasi che il mondo si stia muovendo per verso una salute più sana. Ma perché dovresti smettere di fumare?

 

Fumare è una dipendenza che si basa su cambiamenti delle funzioni cerebrali.

Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo.

Fumando, la nicotina raggiunge il cervello in 8-10 secondi legandosi ad alcuni recettori situati nel cervello, e li va ad attivare. Questi ricettori creano la sensazione di piacere che si infonde nel tuo corpo. Con il tempo il tuo organismo si abitua a questi stimoli e non ne può più fare a meno.

La nicotina è assolutamente una droga per il cervello e per il tuo organismo in generale. Per questo quando provi a smettere piano piano, oppure ti dici: “domani non fumo più“, spesso fallisci.

Devi andare ad eliminare la nicotina nel tuo corpo.

Per questo io adopero la riflessologia auricolare. (Certificata dall’Università degli studi dell’Aquila)

Andrai a smettere di fumare:

  • In modo naturale:portando il tasso di endorfine ad un livello sufficiente si può eliminare la dipendenza fisica dalla nicotina.
  • Grazie al LASER (laser a freddo che non emette né calore, né luce) che produce un fascio di energia diretto in dei punti nell’orecchio esterno (terminali nervosi) l’organismo produrrà autonomamente le endorfine naturali.
  • Togliendo gli effetti della nicotina, si andrà a riattivare la produzione naturale di endorfine. Potrai fare a meno della tua dose di nicotina. L’organismo riprenderà a produrre autonomamente, senza dover ricorrere al fumo.
  • Questo metodo è perfettamente indolore, privo di controindicazioni e di effetti secondari. Lo si può usare su una donna in stato di gravidanza come su di un malato di cuore.

 

ACQUISTA SUBITO IL TRATTAMENTO PER SMETTERE DI FUMARE IN 20 MINUTI NEL TRATTAMENTO E’ COMPRESO:

  • 1 seduta Antismoking di 20 minuti per smettere di fumare
  • 4 sedute Antismoking GRATUITE in caso di ricaduta o per prevenzione (entro 6 mesi dal primo trattamento)
  • 1 integratore fitoterapico per promuovere il rilassamento e favorire il trattamento Antismoking

Clicca sulla scatola per accedere al pacchetto online:

 

Smetti di fumare in 20 minuti!

Di |2019-12-12T13:32:40+01:0012 Dicembre 2019|Notizie|0 Commenti

Scrivi un commento

Torna in cima